Racconti di Comunità

“Racconti di Comunità”

Come funziona l’Agricoltura Sociale??? Scopriamolo insieme a Marisa Gaoti.

 

 

Marisa
Marisa e Alessandro

“Simoneeeeeeee!!!Attento che fè cadè le uova!!!”.

 

Eccola qui, con il suo inconfondibile modo di fare…Marisa Gaoti, educatrice della Cooperativa La Rondine di Città di Castello, la puoi sentire da lontano dirigere “il coro” di ragazzi all’interno dell’orto Sinergico di Maccarello, con la sua vivacità ed allegria, da anni è al centro del progetto di Agricoltura Sociale che vede protagonisti ragazzi con differenti disabilità che fanno parte della struttura diurna “Flauto Magico”, uno dei centri di punta della Cooperativa la Rondine.

 

Un progetto avviato da oltre sei anni che grazie alla professionalità degli operatori ha contribuito quotidianamente alla crescita lavorativa e sociale di tutti questi ragazzi.

 

Abbiamo intervistato Marisa, tutto tramite video chiamata, come i protocolli di sicurezza ci impongono in questo periodo surreale di Virus sconosciuti, che si, ha stoppato le attività, ma non ha frenato la passione e l’amore che persone come Marisa hanno nei confronti dell’attività e dei ragazzi.

 

 

 

marisa 2
Marisa al lavoro

 

Ragazzi che, costantemente le chiedono:“Quando se arvà a Maccarello…???”

 

Il loro orticello, la loro terra, il loro lavoro, gli manca. Tanto.

 

Gli operatori come Marisa, gli mancano.

 

Perché questi educatori tutti i giorni si alzano e portano avanti un lavoro costante di intenzione alla vita.

 

La testimonianza di Marisa è una testimonianza importante che ci porta effettivamente dentro il lavoro che l’Agricoltura Sociale svolge, ci racconta tutti i passaggi che portano un ragazzo ad acquisire abilità e consapevolezze attraverso una ripetitività che in questo caso è la forza del progetto.

 

 

 

marisa 3
La nostra inclusione sociale

 

Come avviene tutto questo…???

 

Scopritelo insieme a me e a Marisa Gaoti in questa splendida Videointervista…!!!

 

https://www.youtube.com/watch?v=pI9qwGqdSbQ

 

 

 

Tag:
Agricoltura sociale Comunità, inclusione sociale comunità raccolti
Giacomo Augusto Cacciatori • 3 Giugno 2020